La migliore libreria online gratuita

La città di Potenza tra i Guevara e i Loffredo

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 23/11/2019
DIMENSIONI PER FILE: 11,44
ISBN: 9788865820438
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Marilena De Cunto
PREZZO: GRATIS

Il miglior La città di Potenza tra i Guevara e i Loffredo pdf che troverai qui

Descrizione:

...bianca comincia a posarsi sui tetti un silenzio ovattato pervade la città e i suoi paesaggi regalano al visitatore atmosfere intime e suggestive che… Capoluogo della Basilicata, Potenza è la città delle 100 scale ... Potenza - Basilicata live ... . Panorami favolosi ed un centro storico caratteristico faranno da cornice al vostro viaggio nella città lucana. Ecco per voi una guida che potrà supportarvi nell'organizzazione della vostra vacanza, aiutandovi a capire cosa vedere a Potenza e cosa visitare. Procedendo in ordine cronologico, bisogna partire da Covella Sanseverino, la seconda moglie del capostipite dei Guevara di Potenza, cioè di don Inigo de Guevara, indicata nel grande albero genealogico dei Gonzaga c ... Storia della Città | Comune di Potenza ... . Procedendo in ordine cronologico, bisogna partire da Covella Sanseverino, la seconda moglie del capostipite dei Guevara di Potenza, cioè di don Inigo de Guevara, indicata nel grande albero genealogico dei Gonzaga come la bisnonna di Vespasiano I Gonzaga, il fondatore di Sabbioneta, la città ideale del Rinascimento. La città di Potenza tra i Guevara e i Loffredo. € 18,00. Visualizza Aggiungi al carrello. Maurizio Punzo. Filippo Turati e i corrispondenti italiani. Vol. IV (1907-1914) € 20,00. Visualizza Aggiungi al carrello. Antonio D'Andria. Identità svelate. La parabola dell'antico nelle storie locali del Mezzogiorno moderno . Sopraggiunti gli Aragonesi, Re Alfonso concesse la città al fidato vassallo don Indico de Guevara, cui seguirono don Antonio, don Giovanni, don Alfonso de Guevara, sesto conte di Potenza. Fu quest'ultimo a donarla, quale dote nuziale alla famiglia Loffredo, quando Enrico Loffredo sposò Beatrice de Guevara, unica erede della famiglia. LA CITTÀ DI POTENZA TRA I GUEVARA E I LOFFREDO - Marilena De Cunto Autore: Marilena De Cunto Titolo: La città di Potenza tra i Guevara e i Loffredo Prefazione di Antonio Lerra Descrizione: Volume in formato 8°; 214 pagine. Luogo, Editore, data: Collana: Europa Mediterranea ISBN: 9788865820438 Prezzo: Euro 18,00 Disponibilità: In commercio Tra questi si ricorda il Museo Archeologico Nazionale della Basilicata "Dinu Adamesteanu", aperto nel 2005 nelle splendide sale di Palazzo Loffredo. L'edificio, finemente restaurato per l'occasione, racchiude innumerevoli reperti e testimonianze sulla storia di Potenza. Città di Potenza Fotografie di Potenza Potenza Fotografie ed Illustrazioni della Città di Potenza Foto di Nicola Albano Fotografie del centro storico e di alcune zone limitrofe alla città di Potenza.. Potenza, Città Capoluogo della Basilicata, Regione del sud italia tra campania e calabria. Abitanti di Potenza: 65.983 Potenza è il capoluogo di regione più alto d'Italia, situato a 819 ... Potenza è anche una città a misura di sport in qualunque momento dell'anno e in diversi spazi, anche nelle immediate vicinanze. Quando la coltre bianca comincia a posarsi sui tetti un silenzio ovattato pervade la città e i suoi paesaggi regalano al visitatore atmosfere intime e suggestive che risvegliano anche il desiderio di scivolare lungo le vicine piste sciistiche. Sagre e folclore a Potenza La Sagra di San Gerardo, festa del patrono, si svolge il 29 e il 30 maggio e comprende, oltre a concerti e luminarie, la "Sfilata dei Turchi". Il corteo in costume, sfila per le vie della città partendo dal Duomo e rende onore a San Gerardo che, secondo la leggenda, con un suo miracolo salvò i potentini da un attacco di predoni saraceni. Tra i gioielli della città di Potenza c'è sicuramente il Duomo costruito in onore di San Gerardo patrono della città, nel XII secolo, che custodisce al suo interno preziose opere d'arte. Potenza è una città di provincia, ma, al tempo stesso, una città di provincia veramente singolare e strana. Anche nelle più piccole cose. Da un lato, dà l'illusione che tutti conoscano tutti, ma poi, in realtà, le cose sono ingannevoli perché molti non si conoscono, non vengono mai a contatto, nemmeno dopo decenni. Sorto tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo nell'area precedentemente occupata dal Convento dei Celestini, fu dap...