La migliore libreria online gratuita

Intenzionalità. La dottrina dell'«esse apparens» nel secolo XIV

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 18/06/2005
DIMENSIONI PER FILE: 4,10
ISBN: 9788821165481
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Onorato Grassi
PREZZO: GRATIS

Tutti i libri che hai letto e scaricato da noi

Descrizione:

La filosofia del secolo XIV nutrì un particolare interesse per i problemi della conoscenza, spesso al centro di animati dibattiti e di approfondite indagini, nella prospettiva di una nuova concezione del sapere, rivolto alla realtà contingente e singolare, in misura più consistente che in epoche precedenti. Oltre agli aspetti logico-epistemologici, messi in luce dalla storiografia degli ultimi anni, un posto di particolare rilevanza ebbe la riflessione sulla natura della conoscenza e sul suo oggetto, sia nelle sue specifiche determinazioni, sia nella sua più generale definizione di termine della conoscenza o di realtà "conosciuta". La soluzione proposta dal francescano Pietro Aureoli, nota come dottrina dell'esse apparens, aprì un orizzonte nuovo nella cultura del secolo XIV, mettendo in luce, attraverso precise analisi, il valore intenzionale della conoscenza. Il superamento del dualismo fra apparenza e realtà, la determinazione del modo d'essere dell'oggetto conosciuto, l'unità fra soggetto e oggetto nella conoscenza, furono i principali cardini di una dottrina che intese rispondere alle fondamentali domande: "che cosa significa conoscere?" e "che cosa si conosce?". Sviluppata da Aureoli in occasioni differenti, ma in modo coerente e rigoroso, anche dal punto di vista terminologico, la dottrina dell'esse apparens si rivela una fonte importante per lo studio dell'intenzionalità, sia sul versante storico, sia su quello speculativo. L'esposizione e l'analisi critica della dottrina aureoliana, seguite dalla ricostruzione delle principali reazioni che essa suscitò e dei motivi che spinsero a rifiutarla nel corso del secolo XIV, offrono la possibilità di cogliere un momento significativo della storia del pensiero, non solo medievale.

... ISBN: 88-211-6548-5. GRASSI O (2005). La comunicazione tra realismo, educazione al giudizio e creatività ... Editori Laterza :: Storia e teorie dell'intenzionalità ... . IL NUOVO AREOPAGO, vol. 24, p.49 - 56. GRASSI O (2004). Intenzionalità. La dottrina dell'esse apparens nel XIV secolo (Marietti, Torino, 2005). • discusses Auriol's doctrine of esse apparens on pp. 17-98 and confronts it with the reactions of Ockham, Chatton, Wodeham, Gegor of Rimini, and Nicolas of Autrecourt. Grignaschi, M Tra XI e XIII secolo: poteri, economia UNITÀ e sviluppo urbano 1. 3 CHIAVI DI LETTURA GLI ... Intenzionalità. La dottrina dell'«esse apparens» nel ... ... . Grignaschi, M Tra XI e XIII secolo: poteri, economia UNITÀ e sviluppo urbano 1. 3 CHIAVI DI LETTURA GLI EVENTI ... Tra il XIII e il XIV secolo sia l'Impe-ro che il papato furono costretti ad accantonare il progetto universali- ... Secondo la dottrina pa-pale, quindi, qualsiasi potere esistente nella Cristianità doveva passare attraverso Filosofia, scienze e cultura dell'età tardo-antica, medievale e umanistica ma alle dottrine dell'idealismo italiano. Da quasi tutte le sintesi offerte da questi lavori, l'immagine del secolo XIV usciva alquanto malconcia e, nell'insieme, assai confusa. Questo periodo, infatti, ha risentito anche delle discussioni relative alla periodizzazione del Medioevo rispetto all'eta moderna, finendo per riflettere l'ottica ... Grassi ha ricordato come per Sofia Vanni Rovighi il secolo XIV sia caratterizzato non solo dalle discussioni sul problema degli universali, ma anche sull'oggettività del-la conoscenza e sull'esse intentionale che l'oggetto ha nella mente. Muovendosi tra i saggi di gnoseologia degli anni Sessanta - L'intenzionalità della conoscenza secondo II. L'intenzionalità e l'analisi del linguaggio. 1. Introduzione - 2. Frege e la svolta linguistica - 3. Descrizioni e dati dei sensi in Russell - 4. L'intenzionalità nel neopositivismo: Wittgenstein e Carnap - 5. Il dibattito fra Sellars e Chisholm e la versione linguistica della tesi di Brentano. III. Intenzionalità, comportamento e azione. 1....