La migliore libreria online gratuita

Memorie del nostro '900. Circoli comunisti, lotte e vita nella Torino capitale operaia

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 01/01/2004
DIMENSIONI PER FILE: 12,6
ISBN: 9788816406735
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Celestino Canteri
PREZZO: GRATIS

Tutti i libri che hai letto e scaricato da noi

Descrizione:

Una storia d'Italia vista e raccontata da un punto d'osservazione molto particolare: dal circolo Carlo Marx prima e dal circolo Garibaldi dopo, fino al 1975. Una storia di Torino e del Partito Comunista di Torino, inserita nell'evoluzione della 'grande' storia, raccontata dai militanti di base prima raccolti nel circolo socialista Carlo Marx e, dopo la sconfitta del nazifascismo, raccolti in cellule di strada che riuniscono spesso i compagni di un'intera borgata e che danno vita, con estrema difficoltà, al circolo comunista Garibaldi, ancora oggi esistente. Settant'anni di storia politica, sindacale e del movimento operaio scritta laddove la vita si fa storia sociale e i rapporti di classe si caratterizzano in scontri di classe.

...72 - 1982 - Roma, Edizioni Associate, 1989 ... Fuga dall'utopia. La tragedia dei "monfalconesi". 1947 ... ... . Scott Walter Giorgio - Innovazione e mercato nell'industria automobilistica. Fiat Uno - Isedi, 1991. Torino sorge nella pianura delimitata dai fiumi Stura di Lanzo, Sangone e Po (quest'ultimo attraversa la città da sud verso nord), di fronte allo sbocco di alcune vallate alpine: Val di Susa, che collega la città con la vicina Francia attraverso il traforo del Frejus, Valli di Lanzo, Val Sangone.Torino è detta "la città dei quattro fi ... Memorie del nostro '900. Circoli comunisti, lotte e vita ... ... .Torino è detta "la città dei quattro fiumi" perché la Dora Riparia scorre vicinissima al suo ... Abstract. All'inizio del 1947, dopo la firma del trattato di pace (10 febbraio) e il ritorno della sovranità italiana nell'Isontino (Gorizia e Monfalcone), più di duemila operai dei Cantieri navali di Monfalcone, uno dei principali del Mediterraneo, lasciano il lavoro, le case e l'Italia per raggiungere i Cantieri di Fiume e Pola e altre località della vicina Jugoslavia, dove sperano ......