La migliore libreria online gratuita

La Chiesa e la «memoria divisa» del Novecento

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 13/10/2016
DIMENSIONI PER FILE: 6,6
ISBN: 9788865986912
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: G. Turbanti
PREZZO: GRATIS

Divertiti a leggere La Chiesa e la «memoria divisa» del Novecento G. Turbanti libri epub gratis

Descrizione:

Nelle tensioni politiche e ideologiche del XX secolo anche le fedi e le confessioni religiose sono state coinvolte in profondità. In più occasioni le chiese cristiane e i loro fedeli si sono trovati schierati sui fronti opposti dei conflitti armati e delle lotte ideologiche che hanno travagliato tutto il corso del secolo. Il binomio guerra-totalitarismo, che costituisce uno dei fili conduttori degli studi qui raccolti, mette in evidenza le debolezze e le contraddizioni con cui le chiese in tutti i paesi europei hanno affrontato i tornanti più drammatici di quegli anni: la prima guerra mondiale, il comunismo in Russia, il fascismo in Italia, la guerra civile in Spagna, il nazismo in Germania. I rapporti non sempre limpidi che esse hanno intessuto con i regimi totalitari, sono stati messi alla prova dal complesso ruolo che si sono trovate a giocare durante le vicende belliche. Anche nella seconda guerra mondiale, che in Italia è diventata guerra civile, la chiesa cattolica è apparsa incerta e divisa sulle posizioni da prendere. Poi alla storia si è intrecciata la memoria che di quei fatti, specialmente dei più tragici, è stata conservata o è stata costruita. Ne sono sorti dei miti fondativi che, tuttavia, non ne hanno risolto l'originaria forza divisiva. Nelle nuove tensioni ideologiche quella memoria, pur rivestita di valore sacrale, è rimasta a lungo una memoria non riconciliata.

...te l'importanza per la Chiesa di riconsiderare criticamente il suo passato e di prendere coscienza delle colpe di cui i suoi figli nel corso della storia si erano macchiati ... La chiesa di San Martino Vescovo - Comunità Pastorale PaoloVI ... . Il rapporto tra la Chiesa e gli ebrei è stato per secoli a dir poco conflittuale. Ma nel Novecento le dinamiche cambiano: il secolo del sionismo, della Shoah, di papa Giovanni XXIII, del Concilio Vaticano II e infine di Giovanni Paolo II che entra dentro la sinagoga di Roma, porterà una svolta radicale, innescando un'inversione di tendenza che ormai sembra irreversibile nei rapporti tra ... La decisione da parte del commissario straordinario del governo Giovanni Faracovi di costruire l'ossario sulle alture di Oslavia seguiva un lungo dibattito iniziato nel ... libreria irnerio bologna: ALESSANDRA DEORITI e GIOVANNI ... ... ... La decisione da parte del commissario straordinario del governo Giovanni Faracovi di costruire l'ossario sulle alture di Oslavia seguiva un lungo dibattito iniziato nel 1929; per il luogo si era proposto prima il Castello, poi l'ex camposanto, quindi la chiesa del Sacro Cuore a Gorizia: diversi erano i punti di vista sulla memoria della guerra. Il Novecento. La nascita del secolo. L'età contemporanea è il periodo in cui viviamo e il tempo che sentiamo più vicino. Decidiamo allora di farla iniziare quando nascevano i nostri bisnonni, nel primo Novecento, e vediamo in quale tipo di mondo si viveva, cosa ci unisce a loro e cosa ci divide. Chiesa e cattolici tra guerra e pace nel '900 Coordinatori: Agostino Giovagnoli (Università Cattolica del Sacro Cuore Milano) - Giorgio Rumi ... Aula 4. Nel corso del Novecento, una progressiva trasformazione ha segnato l'atteggiamento cattolico davanti ai temi della guerra e della pace. Il panel intende discutere l'argomento, ... La democrazia "sana" di Pio XII e i progetti dei cattolici italiani per il dopoguerra, in La Chiesa e la "memoria divisa" del Novecento, a cura di A. Deoriti e G. Turbanti, Pendragon, Bologna 2016, pp. 243-264 La Chiesa e la guerra è il tema antico che ha fatto più discutere nel Novecento e continuerà a farlo. Sto soprattutto parlando della Chiesa cattolica: un'internazionale di credenti in tanti ... INDICE DEL TERZO VOLUME I. TEMPO E MEMORIA NELLA NARRATIVA DEL PRIMO NOVECENTO KARL CHIRCOP (University of Malta / L'-Università ta' Malta), Tempo e memoria nell'epifania di Joyce e Pirandello pag. 11 BARBARA MEAZZI (Université de Savoie), Enif Robert e Filippo Tommaso Marinetti: «Un ventre di donna» e l'autobiografia futurista PDF | On Jan 1, 2016, Pablo Baisotti and others published "Anticlericalismo e martirio durante i primi mesi della guerra civile spagnola," [Anticlericalism and martyrdom during the first ... Guerra civile spagnola La Chiesa spagnola nella persecuzione di Culturacattolica.it La_vittima_non_chiede_scusa: ricordo di una strage di Rino Camilleri Nazismo Nazismo e Chiesa di storia Pio IX aveva affrontato i drammatici problemi posti alla Chiesa dal liberalismo, dal socialismo, dalla fine del potere temporale dei papi in conseguenza dell'unificazione italiana.. Il Sillabo segnò l'assoluta condanna dottrinale sia del liberalismo che del socialismo.. Il Concilio Vaticano I aveva a sua volta affermato in termini inequivocabili la supremazia del Papato nei confronti dei ... Storia e memoria del '900 Introduzione Giorno della memoria Giorno del ricordo Giorno della liberazione Linea Gotica Eccidi nazifascisti Fonti Normativa Prodotti editoriali Espandi il menu . Giorno del Ricordo 2020 ... Si tratta dapprima della realtà carnale del corpo fatto di carne e sangue, che soffre e muore sulla croce. È questo corpo ferito che risorge e che Gesù dà da vedere e da toccare agli apostoli. Ma Gesù non si ferma qui. Suo corpo è anche la Chiesa (Col 1,18), corpo mistico di cui Cristo è la testa. La chiesa provvide ad una ristrutturazione del movimento cattolico italiano nel 1923 (ACI) sottoponendo l'apostolato laicale alla S.Sede. L'organizzazione fu divisa in 4 rami e doveva occuparsi di questioni temporali che avevano risvolti sul piano religioso e morale ("riconquista della società" contro tendenze secolarizzatrici).Vennero create anche organizzazioni specifiche per gruppi ... Di fronte a questa smemoratezza la Chiesa custodisce e difende la memoria dei testimoni della fede del Novecento, come per secoli ha fatto memoria degli antichi martiri. Questa memoria è impegnativa, perché ci si trova innanzi a testimoni viventi del cuore della fede cristiana. Essi chiedono di assumerne e di accoglierne l'eredità. La purificazione della memoria storica mette in evidenza un aspetto della Chiesa: la fallibilità, il peccato. Questo è vero. Voluta e fondata da Cristo, assistita continuamente dal soffio dello Spirito Santo, è di fatto però guidata da uomini, con il... Dagli atti della visita compiuta nel 1622 dal cardinal Federigo Borromeo(di manzoniana memoria) si evince che presso l'altare maggiore erano dipinti i quattro evangelisti e i dodici apostoli, nell'arc...